Ingegneria dell'Automazione

Gli studenti del Corso di Studio in Ingegneria dell’Automazione possono accedere a programmi di studio internazionali, basati su accordi stipulati con numerose istituzioni straniere. Ogni anno, diversi studenti sia italiani che stranieri partecipano a programmi di mobilità internazionale. Gli studenti selezionati per un programma specifico possono arricchire il loro curriculum trascorrendo un periodo all'estero, e acquisendo crediti completamente riconosciuti dal Politecnico di Milano. Le opportunità offerte sono molteplici. Fra queste ricordiamo le seguenti:

  • periodo di studio all'estero nell'ambito del programma Erasmus, o di programmi speciali extra-EU;
  • programma di doppia laurea (che prevede il conseguimento di una doppia laurea magistrale in un periodo di 3 anni, di cui due trascorsi presso l'istituzione straniera partner);
  • tirocinio presso aziende o laboratori universitari stranieri;
  • svolgimento della tesi all'estero.

IL RUOLO DELLA COMMISSIONE MOBILITA' INTERNAZIONALE

I membri della Commissione mobilità internazionale assistono gli studenti nella preparazione del learning agreement (ovvero della lista degli esami, equipollenti a quelli presenti nel piano di studi presso il Politecnico di Milano, che lo studente sosterrà presso l'istituzione straniera) e si occupano della convalida degli esami svolti presso l'istituzione straniera.

Per la preparazione del learning agreement si suggerisce di procedere come segue:

  1. verificare con l'ufficio mobilità internazionale dell'università ospitante la scadenza per inviare il learning agreement
  2. consultare l'elenco dei corsi offerti dall'università ospitante durante il  periodo di permanenza.
    Le informazioni  sono di solito sul sito del corso di laurea scelto presso l'università ospitante, nel caso non vi fossero lo studente dovrà contattare l'ufficio mobilità internazionale della sede ospitante
  3. tra i corsi offerti lo studente dovrà scegliere quelli che potenzialmente hanno una equipollenza con i corsi presenti nel proprio piano di studi.
    Per verificare l'equipollenza gli studenti possono consultare l'archivio delle delibere presente su Webpoliself, che raccoglie le equipollenze riconosciute nel passato. Per tutti gli esami per cui non esiste una precedente delibera di equipollenza, lo studente raccoglierà le informazioni relative al programma e contenuto del corso  presso il Politecnico di Milano e presso la sede ospitante. Gli esami scelti presso la sede ospitante devono soddisfare le regole del piano di studi del Corso di Studi in Ingegneria dell'Automazione.
  4. Lo studente contatta la Commissione mobilità internazionale per fissare un appuntamento al fine di verificare le equipollenze e preparare il learning agreement.
    In particolare lo studente deve contattare il Prof. Luca Bascetta se la sede ospitante si trova nei seguenti paesi:

    Danimarca, Finlandia, Grecia, Lettonia, Norvegia, Portogallo, Spagna, Svezia, Sud America

    e il Prof. Matteo Corno se, invece, la sede ospitante si trova nei seguenti paesi:

    Australia, Austria, Belgio, Cina, Corea del Sud, Croazia, Francia, Germania, Giappone, India, Irlanda, Israele, Nord America, Olanda, Repubblica Ceca, Romania, Russia, Svizzera, Tunisia, Ungheria

Al rientro dal periodo di studio all'estero, non appena verrà reso disponibile il transcript con i risultati degli esami sostenuti dallo studente presso la sede ospitante, la Commissione mobilità internazionale provvederà alla convalida degli stessi convertendo le votazioni secondo la seguente tabella:

A    30
B    28
C     25
D    22
E    18
F               rimandato


Per poter convertire una votazione pari ad A in 30 e lode è necessaria una comunicazione ufficiale del docente della sede ospitatante in cui si attesti che il risultato conseguito dallo studente è entro il miglior 2% della classe.